Se c’è una cosa che gli italiani amano è il mangiare bene, la cosiddetta “buona tavola”. Cosa intendiamo però con questo termine? Il rapporto delle persone con il cibo cambia, anche con il tempo; non ci sono delle vere e proprie “mode”, ma è senz’altro vero che la ricerca scientifica e la percezione estetica di noi stessi influiscono notevolmente su quali e quanti cibi mangiamo o dovremmo mangiare.

Sapere che certe pietanze fanno bene non basta a volte a farcele apprezzare perché è l’equilibrio fra nutrizione e gusto – la tavola è un piacere al quale ben pochi sono disposti a rinunciare – a determinare quali e quanti cibi e ricette entrino a far parte della nostra dieta.

Dal momento però che nel cibo però si nasconde il segreto del nostro benessere psicofisico, le moderne Spa, Medi-Spa e centri benessere sono sempre più spesso orientati ad esplorare ed incorporare una corretta alimentazione nei loro programmi di salute e benessere.

Nei centri di eccellenza sloveni LifeClass Hotels & Spa, Terme Krka e Rogaska Hotels & Terme Lotus il cibo è parte integrante dei pacchetti per la prevenzione, per il detox e, naturalmente, per la perdita di peso.

La varietà e l’equilibrio dei sapori è essenziale per fare in modo che una dieta, soprattutto nel caso di una dieta ipocalorica, non sia punitiva e non produca un “effetto boomerang” nell’ospite una volta che questo ha concluso il suo percorso nella struttura.

Si ai cibi che fanno bene, dunque, ma facendo in modo di renderli piacevoli al palato.

Gli chef di queste terme slovene fra le più apprezzate del territorio sanno benissimo quanto sia importante la soddisfazione della buona tavola per gli ospiti ed è per questo che sia al LifeClass che alle Terme Krka e a quelle di Rogaska, i menù legati ai programmi wellness fanno dell’equilibrio, della qualità delle materie prime e dell’uso intelligente di spezie, aromi e tecniche di cottura light il loro punto di forza.

Qualche esempio?

All’Hotel Sava Rogaska e Terme Lotus c’è un intero menù a base di Magnesio, minerale del quale è ricchissima l’acqua che sgorga dalle fonti termali, la Donat Mg, e del quale il corpo umano non può fare a meno.

Una sfiziosa ricetta ricca di magnesio è il

FILETTO DI TROTA SU PAPPA DI GRANO SARACENO CON PINOLI E CAVOLO VERZA

  • 800g di TROTA

  • 100g di PAPPA DI GRANO SARACENO

  • 60g di PINOLI

  • 60g di BURRO

  • SALE q.b.

  • 100g di CAVOLO VERZA

Il filetto di trota deve essere grigliato, una tecnica di cottura leggera ma saporita.

A parte si fa bollire la pappa di grano saraceno in acqua salata.

il cavolo verza va saltato col burro e a fine cottura si aggiungono i pinoli velocemente tostati.

ULTERIORI INFORMAZIONI SUL SITO WWW.ROGASKA.SI/IT

Alle Terme Krka, invece, è già ora di….

GELATO!

Per chi lo vuole preparare in casa con ingredienti semplici e genuini ecco la ricetta tutta misurata in vasetti da yogurt – pratica e veloce –

Ingredienti (per 4 persone):

  • 1 vasetto di yogurt (200 ml)

  • 2 vasetti (da yogurt) di panna dolce

  • 1 vasetto (da yogurt) di sciroppo d’acero

  • 2 bustine di zucchero vanigliato

  • 5 uova

Frullare insieme lo yogurt e la panna con il mixer. Sbattere a parte i tuorli e lo sciroppo d’acero e aggiungere la miscela di panna e yogurt. Montare a neve gli albumi e aggiungerli mescolando al composto precedentemente ottenuto. Aggiungere quindi lo zucchero vanigliato, versare il composto nelle coppette e congelare. In alternativa è possibile congelare l’intero composto in un unico contenitore. Se si desidera preparare il gelato alla frutta, è sufficiente aggiungere al composto un po’ di frutta frullata.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI SULLE TERME KRKA VISITATE IL SITO WWW.TERME-KRKA.COM/IT

Al LifeClass di Portorose l’obiettivo è rallentare gli effetti negativi del tempo, con un menù tutto improntato all’antiageing…nel quale si trovano anche ricette come questa:

VELLUTATA DI ZUCCA MOSCATA

  • 1 kg zucca moscata

  • 200 g cipolla tagliuzzata

  • 100 g zenzero sbucciato

  • Coriandolo fresco

  • 2 l acqua oppure base di verdura

Preparazione:

La cipolla tagliuzzata viene soffritta su olio, si aggiunge la zucca a pezzetti e si annaffia con acqua oppure con la base di verdura. La zuppa viene cotta per 35 minuti e poi mescolata con il frullatore ad immersione, salare a seconda del bisogno.

Il zenzero sbucciato viene posto nella zuppa e lasciato affinché la zuppa si raffredda e lo zenzero lasci l’aroma. Prima di servire scaldiamo la zuppa e aggiungiamo il coriandolo fresco.

ULTERIORI INFORMAZIONI SUL SITO WWW.LIFECLASS.NET

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.